lunedì 24 febbraio 2014

Sapere


Sapere che ci sei, sapere che mi guardi..........immaginare uno sguardo desideroso come una prima volta, come l'unica volta, senza dire, dirsi o raccontarsi............senza toccarsi l'anima........desiderare la tua mano sconosciuta frugare nelle mie carni...........il tuo odore  inebria la mia mente come un vento di follia che sà di liberta.........non ti conosco ma ti sogno.................ad occhi chiusi con la mia mano provo ad inventarti .                                                                                               
(Madame Curieux)



3 commenti:

  1. buonasera. Mi fa piacere che quì ci sia da leggere

    RispondiElimina
  2. ...I miei occhi scivolano languidi e carichi di lussuria sulle curve sensuali del tuo corpo nudo, soffermandosi sui dettagli, assaporandone il silente erotismo.
    L'anima lascia spazio all'istinto mentre le dita rincorrono lo sguardo e le fantasie che si trasformano in sensazioni ad ogni nuova ed intima carezza si concretizzano in sempre più intensi contatti.
    Il piacere si fa liquido e vischioso, l'odore di sesso riempie l'aria rendendola inebriante.
    Ti lascio dipingere la mia immagine con linee candide come schizzi di piacere incontenibile.

    RispondiElimina
  3. è d'agosto che si aprono certe sensibilità.
    il caldo fa a me cose che solo il caldo.
    sarà per via del fatto che per me il caldo non c'è mai stato.
    vi leggo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...